mercoledì 4 novembre 2015

"La banca del papa": La grande fuga - 10mila clienti cancellati dallo Ior in due anni (riforme e segreti)


Propongo un estratto del mio libro La “banca del Papa – le finanze vaticane fra scandali e riforma" (marsilio) nel quale si fa qualche conto sull'azione di ripulitura dello Ior e dove si spiega come almeno 10mila clienti siano stati rimossi dalla banca vaticana, mentre altri interventi erano-sono in atto. Altre cose, va da sé, si trovano sul libro. 

lunedì 2 novembre 2015

Da Palermo a Bologna, Francesco rompe la geografia immobile della Chiesa italiana

(Questo pezzo è stato scritto per Articolo 21)
Nel segno di don Pino Puglisi e delle periferie, quelle del mondo e delle nostre città; papa Francesco ha piazzato un pesante 'uno-due' con le nomine dei nuovi arcivescovi di Palermo e Bologna intaccando finalmente la geografia immobile della Chiesa italiana, ferma nel passato e fino ad oggi incapace di optare in modo visibile per il cambiamento indicato da Bergoglio. Corrado Lorefice e Matteo Zuppi vanno quindi a guidare due diocesi importanti e prestigiose, dal sud al centro-nord del Paese; forse con un po' troppa enfasi sono stati subito definiti “preti di strada” per indicare l'esperienza coltivata nelle parrocchie e poi nel contatto con ambienti sociali dominati dall'instabilità sociale e politica, dalla povertà, o più semplicemente dal rapporto con realtà complesse. Perché in effetti il prete di Modica, in provincia di Ragusa, don Corrado Lorefice, è anche uno studioso, ha approfondito figure come quella don Puglisi – il sacerdote palermitano ucciso dalla mafia e beatificato per volontà di papa Francesco - di Giuseppe Dossetti e di Giacomo Lercaro, il vescovo - guarda caso di Bologna - che nel 1968 condannò i bombardamenti dell'esercito americano in Vietnam, suscitando clamore a livello mondiale tanto da indurre Paolo VI da destituirlo dalla guida della diocesi emiliana.