giovedì 27 ottobre 2016

Younis Tawfiq: “La battaglia di Mosul rappresenta una svolta, ma sarà lunga”

Parla l'intellettuale iracheno Younis Tawfik. «l'Isis vuole combattere con i cecchini e utilizzare kamikaze e autobombe». Il rischio di un alto numero di vittime civili. Nella crisi il ruolo determinante delle potenze regionali, a cominciare da Iran e Turchia. Per il futuro «salvaguardare minoranze con uno Stato confederale».

domenica 23 ottobre 2016

Shoah: medici del Bambin Gesù e dell'Israelitico insieme ad Auschwitz

Un viaggio della memoria per ricordare che il medico non può mai schierarsi dalla parte del male come invece avvenne nei campi di sterminio. Il ricordo dell'azione di salvataggio condotto da alcune suore del Bambin Gesù verso bambini e famiglie ebraiche durante la guerra e oggi i corridoi umanitari dell'ospedale vaticano per i piccoli siriani

Lo staff medico del prof. Clauberg (a sinistra) nella sala operatoria all’interno del blocco 10 di Auschwitz I  - Main Commission for the Investigation of Nazi War Crimes, Varsavia

mercoledì 19 ottobre 2016

Siria: Zenari, “inaccettabili le violazioni dei diritti umani, la guerra deve finire”

Parlano i nunzi in Siria e in Iraq, in Vaticano per una conferenza sugli aiuti umanitari nei due Paesi. La situazione sanitaria drammatica, la popolazione sotto le bombe, il grande sforzo di solidarietà della Chiesa, il contributo dei cristiani sul tema centrale della riconciliazione e dell'apertura all'altro.


Mons. Perego: «stragi in mare dimenticate perché interpellano Europa e politica»

Il direttore generale della Fondazione Migrantes a Madrid per l'incontro dei responsabili della pastorale per i migranti in Europa, spiega come il diritto d'asilo è diventato in diritto negato. Ma nel 2016 i flussi dall'Africa sono in calo, mancano però politiche di accoglienza diffusa